Mons. Fellay a MenzingenFonte: DICI

Cari amici e benefattori,

Quarant’anni fa, il 1° novembre 1970, Mons. François Charrière, Vescovo di Losanna, Ginevra  e Friburgo, firmava il decreto di erezione della Fraternità Sacerdotale San Pio X. Chi avrebbe pensato, allora, che avremmo dovuto affrontare questi quarant’anni come abbiamo fatto? La somma di eventi cui è andata incontro la nostra società supera ogni immaginazione, a cominciare dall’ingiusta soppressione che la colpì cinque anni dopo…

Luce del mondoFraternità Sacerdotale San Pio X - Comunicato della Casa Generalizia

In un libro-intervista intitolato Luce del mondo pubblicato in tedesco ed in italiano il 23 novembre 2010 e che lo sarà in francese ed in inglese il 3 dicembre, Benedetto XVI ammette, per la prima volta, l’uso del preservativo “ in certi casi ”, “ per ridurre i rischi di contaminazione ” col virus dell’Aids. Queste affermazioni sbagliate richiederebbero di essere chiarite e corrette perché i loro effetti disastrosi – che una campagna mediatica non ha perso l’occasione di sfruttare – provocano tra i fedeli scandalo e smarrimento .

Mons. Fellay

Intervista con Mons. Bernard Fellay – Nouvelles de Chrétienté, settembre-ottobre 2010.

La Fraternità Sacerdotale San Pio X celebra i suoi 40 anni. È la fine della traversata nel deserto, come per gli Ebrei al tempo di Mosè?

Mi sembra che ciò che viviamo somigli piuttosto ad una di quelle escursioni degli esploratori che intravedevano la terra promessa senza che le circostanze ne permettessero l’entrata. Tuttavia, al fine di evitare qualche falsa interpretazione dell’immagine utilizzata, tengo a precisare che noi affermiamo sempre con grande forza che siamo cattolici e che, a Dio piacendo, vogliamo restarlo. Nondimeno, è per l’intera Chiesa che questa crisi somiglia proprio ad una traversata nel deserto, con la differenza che è molto difficile trovare la manna. Vi sono dei segni incoraggianti, soprattutto da parte di Roma, ma sfortunatamente essi sono mescolati ad altri fatti molto spiacevoli. Alcuni fili d’erba nel deserto…

Freccia bluLeggi tutto

Mons. Fellay - WinonaCari amici e benefattori,

La situazione della Chiesa somiglia sempre più ad un mare agitato in ogni senso. Vi si possono vedere delle onde, che sempre più sembrano voler rovesciare la barca di Pietro, per trascinarla in abissi senza fine. Dal Vaticano II in poi, un’onda sembra voler portare tutto verso il fondo, lasciando solo un ammasso di rovine, un deserto spirituale che i Papi stessi hanno chiamato un’apostasia. Noi non vogliamo descrivere di nuovo questa dura realtà, l’abbiamo già fatto spesso e voi tutti potete constatarla. Ci sembra tuttavia utile commentare un po’ gli avvenimenti di questi ultimi mesi: voglio parlare di questi attacchi, sorprendenti per la loro violenza e particolarmente ben orchestrati, che sono portati contro la Chiesa e il Sommo Pontefice. Perché tale violenza?

Mons. FellayCari amici e benefattori,
L’entusiasmo che constatiamo nel mondo intero per la nostra crociata del rosario ci riempie di consolazione e ci incita a ritornare ancora una volta su questo soggetto con voi.
Se sollecitiamo il Cielo con questa moltitudine di Ave Maria è sicuramente perché l’ora è grave. Abbiamo la certezza della vittoria della Madonna poiché ella stessa lo ha promesso, ma gli eventi che si sono succeduti da circa un secolo, da quando questo trionfo è stato annunciato a Fatima, ci obbligano a supporre che altri mali potrebbero ancora colpire l’umanità prima di questa vittoria.

Comunicato della Casa generalizia

Mons. Bernard Fellay ha nominato, come rappresentanti della Fraternità Sacerdotale San Pio X, per i colloqui Gallaretateologici con la Congregazione per la Dottrina della Fede: Mons. Alfonso de Galarreta, direttore del Seminario Nuestra Señora Corredentora de La Reja (Argentina), don Benoît de Jorna, direttore del Seminario San Pio X di Ecône (Svizzera), don Jean-Michel Gleize, professore di ecclesiologia al seminario di Ecône e don Patrick de La Rocque, priore del Priorato San Luigi di Nantes (Francia). Mons. de Galarreta era già presidente della commissione che, all'interno della Fraternità, era incaricata alla preparazione di questi colloqui dal mese di aprile 2009. I lavori cominceranno nella seconda metà di ottobre e richiederanno la discrezione necessaria ad uno scambio sereno sulle questioni dottrinali che presentano difficoltà.

Menzingen, 15 octobre 2009

Fonte: DICI