65 nuovi seminaristi per la FSSPX

All'inizio dell'autunno i Seminari della Fraternità dell'emisfero settentrionale, hanno iniziato il nuovo anno accademico.

- Negli Stati Uniti, il seminario "San Tommaso d'Aquino" a Dillwyn, Virginia, ha visto l'ingesso di 24 pre-seminaristi (21 americani e 3 canadesi) e di 27 seminaristi del primo anno (24 americani, 2 irlandesi e 1 canadese).

- In Francia, il seminario "Santo Curato d'Ars", il 6 ottobre, primo Sabato del mese e vigilia della festa della Madonna del Rosario, ha iniziato l'anno con 16 candidati: 12 francesi, 2 inglesi, 1 portoghese ed 1 Svizzero.

- In Germania, il seminario del "Sacro Cuore" di Zaitzkofen, in Baviera, nello stesso giorno ha contato 7 candidati: 3 polacchi, 2 austriaci, 1 tedesco ed 1 lituano. Tre postulanti tedeschi entrarono inoltre nel noviziato dei frati.

- In Europa e Nord America, 50 giovani hanno dunque risposto alla chiamata di Dio, orientandosi verso il sacerdozio cattolico nei Seminari della Fraternità San Pio X.

Nell'emisfero meridionale, lo scorso marzo, i Seminari di Argentina ed Australia, hanno ricevuto 15 candidati nel primo anno, dedicato alla spiritualità.

Nel 2018 sono dunque 65 i giovani entrati nel primo anno di formazione: quasi un record, dato che dobbiamo tornare indietro a più di trent'anni per trovare un simile risultato.

Auguriamo a tutti loro di perseverare, con l'aiuto della Grazia di Dio e della loro fedeltà quotidiana, per i sei anni della formazione seminariale.