La geopolitica dell’anticristo
Conflitti reali e controllo virtuale
nello scacchiere abbandonato dal katéchon

Rimini 26, 27, 28 ottobre 2018

     Il convegno si propone di analizzare la situazione attuale nel mondo e nella Chiesa alla luce della dottrina della Tradizione trasmessa dal magistero immutabile. Il veder chiaro negli eventi attuali è fondamentale per conservare la fede e contribuire alla restaurazione del Regno di Cristo nelle famiglie e nella società.

Donazioni al Convegno    -     Volantino scaricabile     -     Per raggiungere l'Hotel

Bevagna - Assisi 2018

Sabato 1 e Domenica 2 settembre

50° Anniversario dalla morte di padre Pio

 Volantino pdf - iscrizioni entro il 18 agosto - Manifesto in pdf

Casa generalizia della Fraternità Sacerdotale San Pio X.

Nomina del nuovo Superiore per il Distretto d'Italia

 

Don Davide Pagliarani, Superiore Generale della Fraternità San Pio X, ha nominato don Louis Sentagne, Superiore del Distretto d’Italia. Egli sostituisce don Marco Nely che ha provvisoriamente ricoperto questa carica nell’ultimo anno e mezzo.

Dichiarazione del Capitolo generale
della Fraternità Sacerdotale San Pio X


Al termine del Capitolo generale, la Fraternità Sacerdotale San Pio X ricorda l'importanza e l'attualità della dichiarazione del suo fondatore mons. Marcel Lefebvre del 21 novembre 1974. Oltre cinquant'anni di «autodemolizione della Chiesa» ci consentono di apprezzarne tutta la precisione. Di conseguenza la Fraternità la fa propria in tutta la sua integralità:

E' stata recentemente pubblicata in Francia la biografia di dom Gérard Calvet: Yives Chiron, “Tourné vers le Seigneur”, Éditions Sainte-Madeleine. Probabilmente, a 10 anni dalla morte, la distanza storica non è sufficiente per una valutazione obiettiva, senza ritocchi nè concessioni; inoltre, quasi a voler cercare il "Lucignolo" altrove, l'autore è pesante ed ingiusto nei confronti di mons. Lefebvre e dell'opera da lui fondata, la Fraternità Sacerdotale San Pio X. Di rincalzo "La nuova Bussola Quotidiana" con la sua scrittrice, a dimostrare quanto poco si è compreso del Concilio Vaticano II, di Monsignore, dell'attuale situazione "ecclesiale". In risposta proponiamo l'interessante articolo di don Jean-Michel Gleize che ci ricorda quanto il primo ha ignorato, la seconda dimenticato.

Comunicato della Casa generalizia della
Fraternità Sacerdotale San Pio X.

Elezione di due Consiglieri Generali

 

Il Capitolo generale della Fraternità San Pio X ha eletto due Consiglieri per coadiuvare il Consiglio del Superiore generale, Don Davide Pagliarani, in conformità alla legge comune della Chiesa.

Questi sono Sua Eccellenza Mons. Bernard Fellay, Superiore generale dal 1994 al 2018, e Don Franz Schmidberger, Superiore generale dal 1982 al 1994 e attualmente Rettore del Seminario "Herz Jesu" di Zaitzkofen (Germania).
 
Écône, 20 luglio 2018.

Secondo comunicato della Casa generalizia della
Fraternità Sacerdotale San Pio X.

Elezione degli Assistenti generali

 

Il nuovo Superiore generale della Fraternità San Pio X, Don Davide Pagliarani, e gli altri 40 capitolari hanno deciso di procedere all'elezione dei due Assistenti generali a fine giornata.

Comunicato della Casa generalizia della
Fraternità Sacerdotale San Pio X

Elezione del Superiore generale

 

L'11 luglio 2018, il IV Capitolo generale della Fraternità San Pio X, riunito presso il Seminario "San Pio X" di Ecône (Svizzera) fino al 21 luglio, ha eletto Don Davide Pagliarani Superiore generale per 12 anni.

Intervista del Tagespost a S.E. Mons. Bernard Fellay

 

Il 28 giugno 2018 mons. Bernard Fellay ha rilasciato un’intervista al settimanale tedesco Die Tagespost, in cui fa il punto sulla situazione attuale della Fraternità e della Chiesa. Proponiamo ai lettori la traduzione italiana dell’intervista.

La crisi nella Chiesa: quali radici, quali rimedi?

Messaggio di Mons. Bernard Fellay, Superiore Generale della Fraternità San Pio X, alla giornata di studi sulle «radici della crisi nella Chiesa», Roma, 23 giugno 2018.

Questa giornata di studi è molto utile, perché è assolutamente necessario oggi risalire alle radici della crisi nella Chiesa. Lo scorso settembre, al momento della pubblicazione della Correctio filialis, che ho firmato, mi auguravo che «il dibattito su queste questioni fondamentali si amplifichi, perché la verità sia ristabilita e l’errore condannato» (FSSPX.News 26/09/2017), e in questo senso aderisco pienamente all’obiettivo che vi siete prefissati: «il rifiuto di questi errori e il ritorno, con l’aiuto di Dio, alla Verità cattolica completa e vissuta, è la condizione necessaria della rinascita nella Chiesa» (presentazione del Congresso del 23 giugno 2018).