Communicato stampa (14 XI 2011) di Alain Escada, Segretario generale dell'Istituto Civitas che ha organizzato le recenti proteste contro gli spettacoli blasfemi in Francia.

Assistiamo ad un vero risveglio cristiano in tutta la Francia per una giusta reazione all'ambiente cristianofobo e, in particolare, agli spettacoli blasfemi promossi con l'aiuto economico di molte istituzioni pubbliche. Quasi 5000 persone hanno manifestato a Parigi il 29 ottobre e quasi 2000 a Rennes il 10 novembre. Nessuna rappresentazione dello spettacolo di Romeo Castellucci Sul concetto del volto del figlio di Dio ha potuto essere tenuta senza che i cristiani si riunissero fuori dal teatro per protestare contro quello spettacolo blasfemo e fare atto di riparazione per l’offesa fatta a Nostro Signore.

Presto sarà il turno del Golgota Picnic di fare la sua apparizione a teatro, prima a Tolosa e dopo a Parigi. Questo spettacolo di Rodrigo Garcia è molto peggiore di quello del suo amico Castellucci. Golgota Picnic è una miscela di blasfemia e pura perversione. Alcune scene sono quasi pornografiche e ci stupiamo che niente sia stato fatto per impedire l'accesso in sala ai bambini. Il regista Rodrigo Garcia vuole rivisitare le Sacre Scritture e parla di approccio "assolutamente immorale" destinato a presentare l'iconografia cristiana come immagine di "terrore e barberie".

Il direttore del Théâtre Garonne (Tolosa) osa affermare che Golgota Picnic è già stato rappresentato in altri paesi senza provocare nessuna reazione. Non è vero. Il dossier stampa di Golgota Picnic contraddice chiaramente quest’affermazione. Già rappresentato in Spagna, questo spettacolo blasfemo ha causato un clamore tale che ha suscitato un'interrogazione parlamentare così come delle manifestazioni di protesta da parte dei cattolici a Madrid. A tutto ciò il regista Rodrigo Garcia ha semplicemente risposto sulla stampa: "Le mie recite sono sempre accolte male. Gran parte del pubblico è stupida (...)". Questo spettacolo è stato anche anche in Austria dove ha causato grande indignazione.

Una serie di recite dello spettacolo di Castellucci è programmata prossimamente a Milano. Vedremo quale sarà la reazione dei vescovi italiani davanti a quest’offesa contro il Figlio di Dio.