I gionvani suddiaconiVenerdì 19 marzo, festa di San Giuseppe (ancora di precetto in Svizzera), hanno avuto luogo al seminario San Pio X di Ecȏne le ordinazioni al suddiaconato e agli ordini minori di Esorcistato e Accolitato. Mons. Bernard Fellay, superiore della Fraternità San Pio X ha officiato la Messa Pontificale di ordinazione nella chiesa del seminario.I nuovi ordinati accoliti ed esorcisti

Nella sua predica ha ricordato san Giuseppe, patrono della Chiesa Universale e le sue virtù, in particolare la castità, ricordandone l’importanza per i ministri di Dio e presentando così, lo sposo verginale di Maria SS. come modello ai suddiaconi che hanno fatto durante la cerimonia il passo definitivo della loro donazione a Dio. Il vescovo ha deplorato come nella chiesa del post-concilio non esista più l’ordinazione al suddiaconato, soprattutto in un mondo in cui il celibato ecclesiastico è particolarmente attaccato. Fra i 16 suddiaconi ordinati, tre monaci del convento benedettino di Bellaigue, un religioso della comunità della Trasfigurazione (Francia), ed anche il nostro don Giacomo Ballini, originario di Firenze. Altri 13 seminaristi hanno ricevuto gli ordini minori di esorcista ed accolito. Fra di essi due frati cappuccini del convento di Morgon, in Francia e gli italiani don Alessandro Galvanetti e don Alessandro Fiore. Dopo la cerimonia la bella rappresentanza italiana di 8 sacerdoti e una cinquantina di fedeli, si è riunita insieme ai 5 seminaristi presenti a Ecȏne, attorno ad una bella tavolata per gustare un pranzo “all’italiana” preparato con cura da don Enrico Doria, seminarista del terzo anno. La comunità italiana conta attualmente 7 seminaristi e 3 fratelli in formazione. Li affidiamo alle vostre preghiere così come le future vocazioni che speriamo il Signore accordi numerose per la nostra patria.L'ordinazione all'esorcistatoFoto di gruppoDon Giacomo BalliniLa prostrazione