Pellegrinaggio CreaI Sacerdoti e i fedeli del Priorato San Carlo, malgrado il tempo precario, si sono recati in pellegrinaggio al Sacro monte di Crea, nel Monferrato (AL).

Partiti, dietro alla croce e allo stendardo, dal borgo di Serralunga, hanno meditato durante la salita i misteri del Santo Rosario recitando le tre corone e hanno cantato in onore della Beata Vergine.

Cappella delle reliquieNel santuario, ai piedi della statua della Madonna con Bambino portata in Piemonte da Sant'Eusebio di Vercelli (esiliato in Oriente per la sua fedeltà alla fede del Concilio di Nicea), sono stati cantati l'Angelus e la Salve Regina. I pellegrini hanno anche visitato la Cappella delle reliquie, dove si venera il corpo di Santa Felicita martire e numerosissime reliquie di altri Santi martiri e confessori della fede e Sante vergini. Tra le reliquie dei Sommi Pontefici elevati alla gloria degli altari sono esposti vesti e oggetti del Beato Pio IX (con i fori delle baionette della presa di Porta Pia visibili su un ritaglio di damasco) e di San Pio X.

Lungo la via delle cappelle, in una splendida cornice naturale, si è svolto il pranzo al sacco che ha dato ai pellegrini le forze per l'ultima salita, alla cappella detta del “Paradiso”, in cima al colle, dove gli ultimi canti hanno espresso il desiderio di dare sempre maggior gloria a Dio fino a raggiungere la patria celeste.

O Vergin potente, Regina del Ciel, proteggi da Crea il popol fedel!

 

Il Paradiso