Domenica 2 febbraio si è svolta nel Seminario Santo Curato d’Ars di Flavigny, in Francia, la consueta cerimonia di vestizione per i seminaristi del 1° anno. Fra i 15 aspiranti al sacerdozio vi era un italiano, Daniele Di Sorco, che dopo aver frequentato il pre-seminario di Albano Laziale era entrato a Flavigny nell’ottobre scorso.

Mons. Alfonso de Galarreta ha presieduto la cerimonia e, con una bella predicata in cui paragonava la vocazione alla perla preziosa di cui Gesù parla nel Vangelo, ha spronato i giovani seminaristi a tendere il più possibile a realizzare ciò che la veste significa esteriormente cioè una donazione totale a Nostro Signore Gesù Cristo, senza riprendere ciò che si è offerto.

 

Una quarantina di giovani del Seminario San Pio X di Ecône hanno raggiunto i loro confratelli del primo anno per assicurare il servizio liturgico ed il canto. Fra di essi vi era anche una delegazione italiana che, insieme al superiore del Distretto d’Italia, ha sostenuto con la preghiera e la presenza il giovane seminarista in questo giorno così importante nella vita poiché già traccia tutto il programma della vocazione sacerdotale nell’esprimere con l’abito il desiderio di morire al mondo per cercare una identificazione sempre più totale con Gesù Cristo che si realizzerà in maniera sacramentale con la ricezione del carattere sacerdotale e soprattutto con la conformità della propria volontà a quella del Salvatore.

Preghiamo per questi giovani seminaristi perché possano perseverare nella strada che hanno intrapresa e chiediamo incessantemente al Signore che accordi alla sua Chiesa tanti santi sacerdoti.

 Si possono vedere qui altre fotografie

 Oppure ascoltare la predica di Mons. de Galarreta