Don Matthias
Gaudron FSSPX
CATECHISMO
DELLA CRISI
NELLA CHIESA
Editrice Ichthys
Pag. 312, € 25.00

C’è oggi una crisi nella Chiesa? Come si manifesta e quali sono le sue cause profonde? Come è possibile porvi rimedio?

Sono queste, sostanzialmente, le domande a cui Il Catechismo della crisi nella Chiesa cerca di dare una risposta, facendo leva sull’analisi dei fatti, sul buon senso e soprattutto sull’amore di Gesù Cristo e della sua Chiesa. Insomma, una sorta di compendio per orientare il cristiano nella confusione che regna oggi e renderlo cosciente del grave stato di necessità in cui ci troviamo.
Il Catechismo della crisi nella Chiesa, scritto da don Matthias Gaudron, della FSSPX, è un libro di grande attualità. È un’opera di facile comprensione, poiché redatta sotto forma di domanda-risposta che tratta, in circa 300 pagine, in modo esaustivo, di tutte le questioni che un cattolico deve porsi oggi per restare cattolico: obbedienza al Papa, Tradizione, ecumenismo, nuova messa, collegialità, comunione in mano, assoluzione collettiva, libertà religiosa, concilio pastorale e non dogmatico, validità dei nuovi sacramenti, esistenza giuridica della FSSPX, legittimità delle consacrazioni episcopali, novità inaccettabili del nuovo codice di diritto canonico, ecc.
Quest’opera è un vero compendio della crisi che la Chiesa sta attraversando.
Mette in luce, in un modo particolarmente illuminante, le rotture tra la dottrina cattolica e le innovazioni del Concilio Vaticano II. Dopo la sua lettura, forti di nuove convinzioni, armati d’argomenti di fondo, ci sarà più facile (nonostante niente sia mai realmente facile nella vita cristiana) convincere, difendere, argomentare con carità, tanto forte quanto tranquilla, perché non è possibile trasmettere la verità rivelata se non la si possiede in tutta la sua purezza, purezza che gli dà uno splendore particolare. Questa conoscenza più approfondita delle cause reali di questa crisi permetterà di comprendere, molto meglio che leggendo le menzogne mediatiche, quale è l’esatta natura della lotta che contrappone da quarant’anni la Fraternità San Pio X e l’autorità romana.
Nella lettura di queste pagine dobbiamo, però, sempre tener presente un punto fondamentale: che anche nella crisi attuale la Chiesa non smette di essere divinamente assistita e che le mancanze dei suoi membri, se ne deturpano il volto, non possono toccare la sua anima. La Chiesa di Cristo che si identifica pienamente con la Chiesa cattolica è divina e le porte dell’inferno non prevarranno contro di essa, insieme ad un’altra considerazione che è alla base della virtù soprannaturale di speranza: Dio permette il male sempre per ottenere un bene più grande. ?