foto di gruppo alla fine della liturgiaIl rito della tonsura

Lo scorso 28 febbraio si sono svolte ad Ecône le tonsure per i seminaristi del secondo anno.

 Il taglio dei capelli, o di ciocche di essi, quale segno di consacrazione al Signore è un rito antichissimo che affonda le sue radici già nel Vecchio Testamento quindi nell'epoca apostolica. Nella Chiesa con la tonsura il seminarista abbandona lo stato laicale ed entra nello stato clericale; è a tutti gli effetti un "chierico".

In relazione al dettame del Codice di Diritto Canonico, secondo il quale non può esservi un "chierico vago", ossi senza alcun riferimento ad una diocesi, un ordine religioso, società di vita apostolica etc. , con la tonsura i seminaristi, ora chierici, sono incardinati nella Fraternità a titolo di "mensa comune".

Una preghiera dunque ed un augurio ai nostri nuovi 12 confratelli, tra i quali Daniele, un italiano: che il Signore compia l'opera che ha iniziato in Voi.